30 Set
 Andrea ZavagninE’ risaputo che avere un hobby e coltivare la propria passione sia molto importante per aumentare la qualità della nostra vita. Tenere la mente impegnata in ciò che ci piace fare e ritagliare del tempo per noi, è appagante ed aiuta ad allontanare lo stress. Per me, la fotografia è passione, anzi no, è La Passione.
Quello che vi consiglio di tenere in mente è il fatto che non ci dovremmo preoccupare delle aspettative degli altri.

 

Sia che siamo agli inizi, o che siamo padroni della tecnica, ogni volta che parleremo di fotografia con persone che non conoscono questo mondo, si aspetteranno di vedere da noi delle foto perfette ad ogni scatto ed in ogni situazione, quando sappiamo benissimo che ci sono situazioni in cui è impossibile fotografare.
Come ogni altra passione, la voglia di migliorarci ci spinge a voler imparare tutto per ottenere risultati sempre soddisfacenti. Passiamo ore a guardare foto, magari dei fotografi più famosi al mondo e ci interroghiamo su quale tecnica abbiano usato, cerchiamo ispirazioni e siamo sempre informati sulle novità del mercato. Imparare ad usare la fotocamera e conoscere le regole di composizione, ci spinge a studiare per aumentare le nostre competenze.

 

Il bello di questa passione è che ci consente di vedere le cose in una diversa prospettiva, ci incuriosisce e ci spinge a muoverci. Che sia un lungo viaggio o la strada di casa, ogni luogo è pieno di ispirazioni per nuove fotografie.
Ogni fotografia che scattiamo è una memoria di quel luogo, quel momento che mai si ripeterà perché con il tempo tutto cambia, tranne le nostre foto.
La soddisfazione maggiore si ha quando riusciamo a realizzare lo scatto che abbiamo in mente da chissà quanto tempo.

 

Come ogni passione, anche per i foto amatori arriva il momento di confrontarsi con gli altri, cercando delle community in cui parlare delle nostre esperienze, condividere consigli e magari anche discutere su diversi punti di vista. Ci sono infatti alcuni che per loro la fotografia è solo in bianco e nero, chi è per Canon e chi è per Nikon, chi rincorre sempre l’ultimo modello e chi guarda al digitale con sospetto, ma essendo la fotografia una forma d’arte espressiva, nessuno ha ragione e nessuno ha torto.

 

In passato, quando le fotocamere avevano il rullino, era tutto più costoso e l’appassionato di fotografia aveva bisogno di portare con se apparecchiature pesanti e voluminose. Ogni foto era unica ed il risultato era visibile solo dopo lo sviluppo della pellicola, quando ormai non c’era la possibilità di rimediare ad eventuali errori.
In quest’epoca digitale e soprattutto grazie agli smartphone, tutti abbiamo una fotocamera in tasca, in ogni momento.
Non pensate però che sia tutto facile, anzi. Capiterà che qualche uscita piena di speranze si trasformi in delusione, che magari il tramonto che speravate di portare a casa con voi non sia tanto spettacolare come vi immaginavate. Capiterà che non siate pronti a scattare al momento giusto.Tutto ciò sarà utile ad aumentare la vostra esperienza e vi servirà per non ripetere gli errori.

 

Lasciatevi ispirare, guardatevi intorno ed esprimete tutto ciò che vi passa per la testa con la vostra fotocamera!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *